La Skoda ha presentato la Octavia Pro, una berlina a passo lungo che verrà venduta esclusivamente sul mercato cinese. Si tratta di una vettura pensata espressamente per la clientela asiatica, con caratteristiche tecniche e funzionali diverse da quelle della Octavia proposta in Europa. Anche la generazione precedente era disponibile in versione Pro e ha riscosso un discreto successo nel Paese del dragone, tanto che rimarrà a listino come variante entry-level. Il nuovo modello, invece, sarà offerto con una sola motorizzazione, la 1.4 TSI da 150 CV con cambio automatico Dsg a sette marce.

44 millimetri in più nel passo. La prima differenza rispetto alla Octavia europea è un intervento che tipicamente subiscono tutte le berline destinate alla Cina: l’allungamento del passo. La distanza tra l’asse anteriore e quello posteriore, infatti, è aumentata di 44 millimetri, raggiungendo un totale di 2,73 metri. Questa modifica, finalizzata a offrire maggiore spazio agli occupanti della seconda fila, ha impattato anche sulla lunghezza della tre volumi, che ora misura 4,75 metri (+64 millimetri). Le altre modifiche estetiche riguardano i paraurti, ispirati a quelli della Octavia RS europea, mentre la dotazione di serie include i cerchi di lega da 18″ e i gruppi ottici a Led anteriori e posteriori.

Interni familiari. L’abitacolo, invece, è molto simile a quello delle Octavia vendute nel Vecchio continente, con una plancia dominata dalla strumentazione digitale Virtual Cockpit con display da 10,25″ e dallo schermo dell’infotainment da 12″, mentre rimane opzionale l’head-up display. Tra gli accessori spiccano anche i sedili riscaldabili e ventilati, il portellone elettrico e gli Adas più evoluti.