La Seat presenta in contemporanea i restyling della Ibiza e della Arona, introducendo novità stilistiche e tecniche di spessore. Alla rivisitazione del design esterno si accompagna infatti un totale rinnovamento dell’impostazione della plancia e un aggiornamento delle soluzioni di connettività.

Paraurti e loghi inediti. Per le due Seat sono previsti di serie dei gruppi ottici a Led (con dei Full Led in opzione) abbinati a paraurti ridisegnati e al nome del modello scritto in corsivo sul portellone posteriore. Per la Arona sono presenti anche la mascherina con griglia personalizzata per ogni allestimento e lo spoiler anteriore con finitura argento Reflex, mentre entrambi i modelli propongono una serie di cerchi di lega ridisegnati. Sulla Arona sono offerte anche nuove combinazioni cromatiche per le verniciature bicolore.

Interni ridisegnati intorno all’infotainment. Gli interni sono stati totalmente ridisegnati introducendo rivestimenti morbidi per la plancia, luci a Led interne, volante rivestito di pelle (Nappa sugli allestimenti più ricchi) e il display in stile tablet dell’infotainment Seat Connect con eSim integrata e schermo da 8,25 o 9,2. Il nuovo sistema multimediale è dotato di assistente vocale, App per controllo remoto e connettività wireless per Apple CarPlay e Android Auto. La strumentazione è invece visualizzata sullo schermo da 10,25 del Virtual Cockpit riconfigurabile. L’aggiornamento di metà carriera ha portato in dote anche nuovi Adas, come il Travel Assist, il Lane Assist, il Side Assist, il Traffic Sign Recognition e l’High Beam Assist.

Benzina o metano. La gamma dei propulsori delle Ibiza e Arona restyling è un aggiornamento di quella già presente a listino: sono disponibili infatti i benzina 1.0 TSI, da 95 CV o 110 CV, e 1.5 EcoTSI da 150 CV, ai quali si aggiunge il 1.0 TGI 90 CV a metano. Quest’ultimo è offerto solo con cambio manuale, mentre per gli altri è selezionabile anche l’automatico doppia frizione Dsg.