Oltre 400 disegni, progetti dall’impostazione professionale, realizzati con tecnologia digitale, così come schizzi tracciati a mano, con carta e matita. Studenti di istituiti di design, ma anche semplici appassionati di tutte le età, a partire dai banchi delle scuole elementari. Un solo filo rosso a unire tutti: la grande creatività. Sono davvero numerosi i lettori che hanno risposto all’invito lanciato dal nostro QContest: realizzare un’Alfa Romeo o una Lancia del prossimo futuro. I due brand sui quali Stellantis punta per rinforzare la propria presenza nel settore premium hanno scatenato la fantasia di una fan base molto nutrita, che ha immaginato le linee del futuro per i due blasoni, senza dimenticare la loro grande storia. E c’è anche chi ha mandato non uno solo, ma diversi progetti, segno che la sfida era di quelle appassionanti. Ora si passa alle votazioni: dopo un attento vaglio, abbiamo selezionato per ciascuno dei due marchi una short list di venti finalisti, scegliendo quelli più interessanti e originali.

Alfa Romeo, passato e presente. Oltre il 60% di chi ha partecipato alla nostra iniziativa ha scelto di dare forma a un’Alfa Romeo, quasi tutti con un’attenzione speciale alla lunga e gloriosa storia della Casa: le coupé, le spider, le berline immaginate richiamano gli stilemi del Biscione, citando icone di grande fascino come la 33 Stradale e la Montreal, sportive come le GTV e le GTA e c’è persino chi ha pensato a una nuova Matta. Sotto trovate i venti progetti Alfa Romeo finalisti: per esprimere le vostre preferenze cliccate qui.

Lancia nel cuore. Ma il pubblico di aspiranti designer della Lancia non è stato da meno: molti i progetti interessanti, con citazioni e omaggi all’eleganza classica di pietre miliari come l’Aurelia e alle glorie dei rally, dalla 037 all’immortale Delta. Qui sotto potete vedere i venti progetti Lancia finalisti: per esprimere le vostre preferenze, cliccate qui.

Ora tocca a voi. I disegni ora saranno sottoposti al giudizio dei lettori: si possono esprimere tre preferenze per ciascuno dei due marchi. Per farlo c’è tempo fino a domenica 7 marzo.

Giuria tecnica. I quaranta progetti, inoltre, saranno sottoposti anche al giudizio di una giuria tecnica composta dai giornalisti della redazione e da tre professionisti d’eccezione: Fabrizio Giugiaro, anima, insieme al padre Giorgetto, della GFG Style, Mike Robinson, designer americano con una lunga esperienza nel gruppo Fiat, anche come responsabile dello stile Lancia, e Frank Stephenson, che è stato a capo dello stile Alfa Romeo, Fiat e Lancia agli inizi degli anni 2000, dopo aver ricoperto lo stesso ruolo in Ferrari e in Maserati e aver lavorato in BMW e Mini, prima di passare alla McLaren. Le loro preferenze andranno a comporre la classifica per assegnare il premio della critica, che si affiancherà a quello decretato dal pubblico.

A fine marzo il verdetto. I risultati delle due votazioni saranno annunciati alla fine di marzo sul nostro sito e in un ampio servizio pubblicato sul numero di Quattroruote di aprile. Non perdete tempo: cliccate qui e indicate subito le vostre Alfa Romeo e Lancia preferite!