La flotta di auto della Guardia di finanza si amplia. Dopo l’innesto delle Fiat 500X e Jeep Renegade in livrea grigioverde – operative anche durante i Campionati mondiali di sci di Cortina – stamani è avvenuta una nuova consegna: quella della Peugeot e-208.

30 elettriche in arrivo per la GdF. La cerimonia, avvenuta a Roma al Comando Generale della Guardia di Finanza, alla presenza dei massimi vertici del Corpo e di Peugeot Italia, ha portato la prima consegna con i lampeggianti blu dell’era Stellantis e conferma la pluriennale collaborazione tra la Casa del Leone e la GdF. In particolare, quello consegnato oggi è il primo esemplare di e-208, ceduto in comodato gratuito: a questo ne seguiranno altri 30 forniti con la formula del noleggio a lungo termine.

Silenziosa e con 340 km di autonomia Realizzata sulla nuova piattaforma Cmp, la piccola francese monta un propulsore elettrico da 136 CV, alimentato da una batteria da 50 kWh, che le consente di passare in 8,1 secondi da 0 a 100 km/h e raggiungere un’autonomia di 340 km (secondo il protocollo Wltp). La ricarica può avvenire in diversi modi: dalla presa domestica alla wallbox, così come da colonnine pubbliche in corrente alternata e continua. In quest’ultimo caso, l’e-208 può essere collegata anche a fonti di ricarica da 100 kW, che consentono di ripristinare l’80% della capacità della batteria in 30 minuti.

Impiego operativo sul territorio. La e-208 consegnata alla Guardia di Finanza è stata allestita per le attività di controllo del territorio. Due sono le modifiche più evidenti nell’abitacolo: nella zona anteriore, gli interventi sul tunnel e sulla parte davanti alla leva del cambio, con uno slot per ospitare il tablet collegato con la sala operativa e i comandi dei dispositivi acustici e luminosi. Nella parte posteriore, sulla cappelliera è stato ricavato uno scrittoio in materiale plastico con una luce leggi mappa notturna. Esternamente, la e-208 mantiene la sobrietà tipica della versione “civile” e si caratterizza per i lampeggianti blu a Led sul tetto e per le tre coppie di micro Led: quest’ultime sono posizionate all’interno della calandra, alla base del lunotto posteriore e all’interno del portellone, per assicurare visibilità durante le operazioni di controllo a veicolo fermo.