La protagonista del Diario di bordo di questa settimana è la Peugeot 5008 con motore BlueHDi 130 e cambio automatico Eat8, nell’allestimento GT. Si tratta di una vettura ideale per chi è alla ricerca di spazio e, soprattutto, di sette posti a sedere, che sulla francese sono offerti di serie e che non pregiudicano la capacità di carico quando non vengono utilizzati, perché sono ripiegabili. Il bagagliaio della Suv del Leone è una piazza d’armi, con i suoi 702 litri dichiarati in configurazione a cinque posti. Nel cofano c’è il quattro cilindri turbodiesel da 1.5 litri, che eroga 130 cavalli e 300 Nm di coppia ed è abbinato alla trasmissione automatica a otto rapporti. Per la 5008 non è prevista, nemmeno a pagamento, la trazione integrale: in compenso, si può optare per il Grip Control, il sistema elettronico per il controllo della trazione. Parlando di prestazioni, la Peugeot 5008 1.5 BlueHDi 130 Eat8 tocca i 190 km/h di velocità massima e chiude lo 0-100 km/h in 13,5 secondi, con un consumo dichiarato, nel ciclo misto, di 5,4 l/100 km. Nell’allestimento GT, abbinato alla motorizzazione diesel da 130 CV automatica, viene proposta con un prezzi a partire da 41.300 euro: l’esemplare del Diario di bordo dispone in aggiunta del Night Vision, del portellone Hands Free e della vernice metallizzata, per un prezzo finale di 43.650 euro. 

Settebello [Day 1]. Sette posti in quattro metri e sessantaquattro centimetri. Di solito, non è così: le auto che offrono la terza fila di seduta sono più lunghe. Ed è questa la carta vincente di Peugeot 5008, che “clona” il riuscitissimo design della più piccola 3008: una linea squadrata, molto originale, che descriviamo in questa prima giornata del Diario di Bordo. Roberto Ungaro, redazione WebTv