La Pagani ha diffuso un secondo video che anticipa la Huayra R, la versione da pista e non omologata per l’uso stradale dell’hypercar modenese. Come già anticipato da altri teaser, la vettura vanterà un V12 fornito dalla Mercedes-AMG che, stando ad alcune indiscrezioni, dovrebbe essere aspirato e in grado di erogare più di 900 CV. L’aerodinamica, invece, si preannuncia estrema, con un’imponente ala posteriore e un sottoscocca carenato.

Nascosta sotto il telo. Il filmato mostra la nuova variante della Huayra coperta da un telo e vista di lato. Nonostante i pochi dettagli, l’angolazione inedita lascia intendere la presenza di un airscoop sul tetto, necessario per fornire aria al dodici cilindri, e due profili aerodinamici, i quali, partendo in corrispondenza del retrotreno, disegnano una linea curva che termina intersecandosi con il grande alettone posteriore. Questi elementi quasi certamente agiranno da sostegno per lo spoiler e avranno un ruolo fondamentale nella gestione dei flussi d’aria.

Le muse ispiratrici. Il video mostra anche le vetture del passato che hanno ispirato le forme e i contenuti della Huayra R. L’auto, infatti, si specchia in una superficie d’acqua, ma il suo riflesso è sostituito inizialmente da quello di una Huayra tradizionale, poi da quello di una Zonda R e infine da quello di una Porsche 917, che Horacio Pagani ha indicato come una delle sue vetture preferite. L’ultima immagine riflessa, però, è quella più interessante: per pochi secondi viene infatti mostrata la Huayra R stessa. Mettendo in pausa il filmato e osservando attentamente si nota che gli sfoghi d’aria posti dietro l’avantreno sono più generosi, così come le prese d’aria davanti alle ruote posteriori, che presentano un inlet più elaborato. La fiancata, inoltre, è caratterizzata da nervature più aggressive e marcate.