Con la nuova Combo e-Life la Opel ha voluto unire la praticità della monovolume con le peculiarità propulsione elettrica. La carrozzeria è proposta in due taglie da 4,4 e 4,75 metri con cinque o sette posti, mentre il powertrain è quello da 136 CV e 260 Nm già utilizzato da altri modelli del gruppo PSA. Le prime consegne sono previste in autunno, ma i prezzi non sono ancora stati resi noti.

280 km di autonomia. Secondo la Casa, con le batterie da 50 kWh è possibile percorrere fino a 280 km nel ciclo Wltp, con la possibilità di recuperare l’80% della carica in 30 minuti dalle colonnine pubbliche a 100 kW. A bordo sono inoltre previsti caricatori da 7,4 o 11 kW per l’utilizzo delle wallbox. La capacità di traino di 750 kg aggiunge ulteriore flessibilità di utilizzo, mentre le prestazioni bastano a consentire un utilizzo al di fuori dell’ambiente urbano: la velocità è autolimitata a 130 km/h e i 100 km/h da fermo si raggiungono in 11,2 secondi.

Intelligrip anche per l’elettrica. Le dotazioni rispecchiano quelle delle varianti endotermiche ed è previsto anche per la e-Life la possibilità di ottenere in opzione il sistema Intelligrip con differenziale a controllo elettronico. L’infotainment Multimedia Navi Pro da 8″ include i servizi OpelConnect e la App MyOpel, mentre attraverso i servizi Free2Move è possibile individuare e gestire i punti di ricarica in tutta Europa. Nell’abitacolo, infine, l’unica differenza sostanziale rispetto alle versioni con motore termico è il nuovo comando della trasmissione integrato nella console centrale.