Sébastien Ogier ha portato al successo la sua Toyota al Rally Croazia di Croazia, battendo per appena 6 decimi di secondo il compagno di squadra Elfyn Evans. Sul podio anche Thierry Neuville, terzo a salvare un altro weekend complicato per la Hyundai.

Vittoria in volata. Non si può certo dire che il WRC non regali emozioni. Oggi in Croazia abbiamo assistito a un evento spettacolare, incerto fino alla fine, che si è deciso sul filo dei decimi di secondo, segnando di fatto una pagina storica per questo sport. Sébastien Ogier e Julien Ingrassia sono riusciti a vincere questo appuntamento del campionato per appena 6 decimi di vantaggio sull’altra Yaris guidata dal duo Evans – Martin. Quando proprio Evans sembrava ormai puntare a una vittoria quasi sicura, Ogier si è scatenato: nonostante la vettura visibilmente danneggiata durante un trasferimento stradale prima della PS17, il francese ha dato prova di tutto il suo talento, beffando il suo compagno di squadra di un soffio. Peccato aver perso Rovanpera nei primi chilometri di questa gara, con il finlandese uscito di strada dopo appena cinque chilometri percorsi. Craig Breen non ha brillato in questo fine settimana. L’irlandese non è riuscito a sfruttare tutto il potenziale della i20 sull’asfalto, complice anche i tanti anni lontano dal volante di una WRC Plus in queste condizioni. Nonostante la preparazione della scorsa settimana fatta a Sanremo, nel corso dell’evento dell’Italiano Rally, per Breen non sono mancati gli errori. Nel prossimo appuntamento in Portogallo, lascerà il volante a Dani Sordo, con il quale continuerà ad alternarsi fino a fine stagione.

Le classifiche. Ogier è ora leader del campionato con 61 punti, mentre Thierry Neuville – oggi terzo, a regalare un altro podio per la Hyundai – insegue con 53 punti. Evans insegue a quota 51. Tra i costruttori, invece, la Toyota Gazoo Racing guida la classifica con 138 punti, mentre Hyundai insegue a quota 111. Terza la M-Sport con 42 punti.