Una splendida notizia per tutti gli appassionati di motorsport: la Ferrari ha annunciato l’avvio del proprio programma Le Mans Hybrid che porterà il Cavallino Rampante in pista a partire dal 2023 per sfidare in primis Porsche, Toyota, Audi e Peugeot.

Il ritorno, 50 anni dopo. Nel 1973, Enzo Ferrari decise di abbandonare le competizioni endurance per concentrarsi esclusivamente sulla Formula 1 e così sarà ancora fino alla fine del 2022. Esattamente cinquant’anni dopo, nel 2023 appunto, il Cavallino Rampante schiererà la sua Hypercar nella categoria regina del WEC. La decisione di competere nella top class del Mondiale Endurance è arrivata dopo un’attenta e dettagliata analisi: dopo aver scartato l’ipotesi di correre nella Indycar, la Ferrari ha deciso di prendere al volo l’occasione di competere ad alti livelli nell’endurance.  Il programma di collaudi in pista, il nome della vettura e i piloti che prenderanno parte a questa nuova avventura saranno comunicati più avanti.

Grandi ambizioni. John Elkann, Presidente di Ferrari, ha commentato: In oltre 70 anni di competizioni abbiamo portato le nostre vetture a ruote coperte a trionfare sulle piste di tutto il mondo, sperimentando soluzioni tecnologiche d’avanguardia: innovazioni che nascono dai circuiti e rendono straordinaria ogni auto stradale prodotta a Maranello. Con il nuovo programma Le Mans Hypercar, Ferrari rilancia il suo impegno sportivo e conferma la volontà di essere protagonista nei campionati di eccellenza del motorsport mondiale. Jean Todt, presidente della FIA, ha accolto con entusiasmo l’annuncio affermando: “Questa è una grande notizia per la Fia, per l’Aco e più in generale per il mondo del motorsport. Crediamo fortemente nello spirito della Le Mans Hypercar e non vedo l’ora di vedere concretizzarsi in pista questo ambizioso progetto”.