La Mitsubishi ha deciso di rimanere nel mercato europeo, come richiesto dai suoi alleati Renault e Nissan: la Casa giapponese, infatti, ha confermato le indiscrezioni risalenti alla fine di febbraio e, in base a un accordo all’interno dell’Alleanza franco-nipponica, incentrato sulle capacità produttive dei francesi, porterà avanti le proprie attività nel Vecchio continente.

L’accordo. In particolare, a partire dal 2023, la Mitsubishi Motors acquisirà dalla Renault due “modelli gemelli”, prodotti negli stabilimenti del gruppo transalpino sulla base di una piattaforma condivisa, per poi immetterli sul mercato con opportune differenziazioni che riflettano il dna del marchio nipponico. Secondo la Casa, i due prodotti, insieme con la Eclipse Cross Phev, “consentiranno alla Mitsubishi Motors di essere più competitiva sul mercato europeo. “La nostra decisione di congelare lo sviluppo di nuove auto per il mercato europeo, annunciata a luglio 2020 nei nostri piani aziendali di medio termine, rimane valida – spiega la Mitsubishi in una nota -. Tuttavia, l’accordo di fornitura ci offrirà una soluzione per proporre nuovi prodotti sviluppati e fabbricati in Europa”, aggiunge l’amministratore delegato Takao Kato. “L’Alleanza – sottolinea Jean-Dominique Senard, presidente della Renault – punta a migliorare la competitività e a consentire una condivisione delle risorse più efficace a vantaggio di tutte e tre le società. Il nostro approccio è collaborativo, basato sul rispetto reciproco, con una chiara intenzione di aumentare le performance di ciascuna azienda, consentendo alle singole Case di capitalizzare i propri punti di forza, evitare la duplicazione delle risorse e migliorare l’efficienza.

Promosso De Ficchy. Oltre all’accordo produttivo, il sodalizio franco-giapponese ha annunciato una serie di promozioni tra i manager di punta: tra le varie nuove nomine spicca quella dell’italiano Gianluca De Ficchy, attuale numero uno della Nissan per Africa, Medio Oriente, India, Europa e Oceannia, che dal 1 aprile assumerà l’incarico di vice presidente esecutivo dell’Alleanza con delega agli acquisti e quello di direttore generale dell’Alliance Purchasing Organization, la struttura incaricata di gestire gli approvvigionamenti e le forniture per tutte e tre le Case automobilistiche. Inoltre, De Ficchy entrerà a far parte del comitato esecutivo del gruppo Renault.