Luca Napolitano ha definito la nuova organizzazione manageriale di Lancia all’interno dell’organigramma del gruppo Stellantis. Abbiamo voluto una squadra di professionisti per costruire insieme il futuro del marchio, facendo leva su un potenziale enorme fatto di passione, di impegno e di visione, ha dichiarato il responsabile del brand torinese, che in un recente colloquio con la stampa italiana ha delineato prospettive di un rilancio in grade stile della Lancia dopo anni di graduale disimpegno da parte di FCA. 

Le nomine. Nello specifico, Paolo Loiotile, dal 2003 in Fiat, è stato nominato responsabile Lancia Products, mentre Yann Chabert, dal 1996 alle dipendenze del costruttore torinese, si occuperà del marketing e della comunicazione. A Erica Valeria Ferraioli, in passato alla Lamborghini prima di arrivare alla Fiat Chrysler nel 2011, è stato affidato il pricing sia della Lancia che dell’Alfa Romeo: in tale veste Ferraioli riporterà a Napolitano e a Jean-Philippe Imparato, amministratore delegato del marchio del Biscione. Infine, Roberta Zerbi sarà responsabile per l’area Emea di Alfa Romeo e Lancia; pertanto, da un punto di vista funzionale riporterà a Napolitano e Imparato, ma sul fronte gerarchico sarà a riporto di Maxime Picat, amministratore delegato della nuova area Enlarged Europe del costruttore frutto della fusione tra FCA e PSA.