Julian Thomson, attuale capo del design della Jaguar, lascerà l’azienda a fine mese: lo ha confermato la Casa britannica alla testata Automotive News Europe. Il brand sportivo del gruppo Jaguar Land Rover ha avviato diversi cambiamenti a seguito dell’annuncio della nuova strategia, denominata Reimagine, impostata dall’ad Thierry Bolloré e improntata a una rapida sterzata verso l’elettrificazione.

L’erede di Callum. Thomson aveva preso le redini dello stile del Giaguaro nel 2019, al momento dell’uscita dall’azienda di Ian Callum: una scelta nel segno della continuità, visto che i due avevano lavorato per 18 anni insieme, da quando Thomson è approdato a Coventry (nel 2000) dopo i trascorsi alla Volkswagen e, prima ancora, alla Lotus (legando il proprio nome soprattutto all’Elise) e alla Ford. Proprio lo storico designer (20 anni di carriera nel brand) delle sportive inglesi ha espresso via Twitter il proprio dispiacere per l’accaduto: Sono triste e deluso nel vedere Julian Thomson lasciare il design della Jaguar ha scritto Callum soprattutto in un momento in cui la Jaguar ha bisogno di direttori (dello stile, ndr) di così alto calibro, capacità di leadership e talento

Il nuovo ruolo di McGovern. Adesso, invece, la Jaguar sembra più orientata a uno stacco con il passato, come dimostra anzitutto il piano Reimagine (che la trasformerà in brand totalmente elettrico), ma anche la promozione di Gerry McGovern  tra i principali artefici dello stile di alcuni recenti successi della Land Rover, a partire dalla Evoque – a membro del consiglio d’amministrazione e, soprattutto, a supervisore dello stile di entrambe i marchi del gruppo britannico. A lui spetta ora il compito di plasmare il futuro e la nuova immagine del marchio sportivo inglese.