Il gruppo Volkswagen ha in programma di realizzare una fabbrica di batterie per auto elettriche a Tubinga, città del Baden-Württemberg non distante da Stoccarda e dallo storico impianto automobilistico della controllata Porsche. A rivelare la sede della nuova “gigafactory” tedesca è stato Oliver Blume, amministratore delegato della Casa di Zuffenhausen, in un’intervista all’edizione domenicale della Frankfurter Allgemeine Zeitung. 

Batterie ad alte prestazioni. A Tubinga saranno prodotte batterie ad alte prestazioni, destinate, anche in virtù della vicinanza geografica dei due impianti, al complesso produttivo della Porsche dedicato alle sportive 911 e 718 e, soprattutto, alla Taycan. “Le celle delle batterie sono una tecnologia chiave per l’industria automobilistica tedesca, che dobbiamo avere anche nel nostro Paese” ha detto Blume, sottolineando che in quest’ambito “la Porsche vuole avere un ruolo pionieristico. La Casa di Zuffenhausen, ha precisato l’ad, acquisirà batterie dalla casa-madre, ma nella produzione “ci sarà anche un segmento relativo alle celle per batterie ad alte prestazioni”, che si inserisce nella tradizione della Porsche: “Come abbiamo sviluppato motori a combustione interna ad alte prestazioni – ha sottolineato Blume – ora vogliamo essere in prima linea nelle batterie ad alte prestazioni. In sostanza, la realizzazione e la gestione della fabbrica di Tubinga potrebbero essere affidate dal costruttore di Wolfsburg direttamente alla Porsche. 

I piani. Il gruppo guidato da Herbert Diess ha in programma di realizzare in Europa sei impianti per la produzione di batterie con l’obiettivo di sostenere l’espansione della gamma delle elettriche per tutti i suoi brand e di ridurre la dipendenza delle forniture dai produttori asiatici. Due siti sono già stati scelti: Salzgitter, nella Bassa Sassonia, e Skelleftea, nella Svezia settentrionale, dove è in fase di costruzione un mega-impianto per opera del partner Northvolt. Dopo Tubinga devono essere annunciati altri tre siti.  probabile che per uno di questi venga scelta come sede un’ulteriore località della Germania: Stephan Weil, premier della Bassa Sassonia e membro del consiglio di sorveglianza della Volkswagen, ha chiesto la localizzazione di un’altra fabbrica sulla costa settentrionale. Anche la Seat ha buone possibilità di ottenere una fabbrica per batterie in Spagna, visto il sostegno del governo di Madrid e il probabile appoggio finanziario dell’Unione europea.