La Mercedes domina anche in Formula E: nel primo appuntamento stagionale del Mondiale elettrico, il team della Stella ha conquistato pole position e vittoria, grazie a una splendida prestazione di Nyck de Vries. L’olandese non ha mai avuto rivali, anche quando questi si sono avvicinati in occasione delle due neutralizzazioni con Safety Car. Sul podio del primo ePrix di Diriyah salgono anche l’italo-svizzero Edoardo Mortara del team Venturi e il neozelandese della Jaguar, Mitch Evans.

Applausi per Mortara. Oltre alla vittoria schiacciante di De Vries, da sottolineare la grande gara di Edoardo Mortara. L’italo-svizzero ha sicuramente messo in scena una delle sue migliori prestazioni nella categoria: quel doppio sorpasso effettuato su Wehrlein ed Evans ha fatto saltare in piedi tutti quanti, una manovra davvero spettacolare aiutata dalla potenza extra dell’Attack Mode, ma sapientemente guidata dal pilota che è riuscito a crearsi uno spazio praticamente inesistente tra i due.

Flop della DS Techeetah. Fuori dalla zona punti troviamo dei nomi pesanti, come il campione in carica Antonio Felìx da Costa. Il portoghese ha tagliato il traguardo solamente in undicesima posizione, mentre il suo compagno di squadra alla DS Techeetah, Jean-Eric Vergne, è arrivato addirittura quindicesimo. Tra i delusi di giornata non possiamo che menzionare anche Sébastien Buemi: il pilota della Nissan e.Dams ha esaurito la carica della batteria a pochi metri dal traguardo, creando un bel po’ di caos.

Le classifiche. Dopo il primo appuntamento stagionale, la Mercedes guida il campionato costruttori con 34 punti, seguono il team Venturi e la Jaguar rispettivamente a quota 18 e 15 punti. La sfida si rinnova domani, con il secondo appuntamento della Formula E in Arabia Saudita: appuntamento alle 17.30 su Sky Sport 1 e alle ore 17:45 su Channel 20 (Digitale Terrestre).

ePrix 1 Diriyah – Risultati (Primi dieci)

1. De Vries – Mercedes-EQ

2. Mortara – Venturi Racing

3. Evans – Jaguar Racing

4. Rast – Audi Sport ABT

5. Wehrlein – Porsche

6. Rowland – Nissa e.Dams

7. Sims – Mahindra Racing

8. Vandoorne – Mercedes-EQ

9. Di Grassi – Audi Sport ABT

10. Turvey – Nio 333