Una delle novità del Mondiale di Formula 1 del 2021 è il Gran Premio d’Arabia Saudita, in programma come penultima prova del campionato in calendario il prossimo 5 dicembre. Oggi, sono stati svelati i dettagli del nuovo tracciato che si presenta al grande pubblico come il più veloce circuito cittadino al mondo.

Il layout. Il circuito cittadino di Jeddah sorge nella zona delle Corniche e si affaccia direttamente sul Mar Rosso. Il layout della pista sembra promettere bene: il nastro d’asfalto è lungo 6,175 km e si compone di ben 27 curve in totale. Nonostante questo, il tracciato è molto fluido e veloce, tanto da ospitare anche tre zone in cui sarà possibile attivare il DRS (l’ala posteriore mobile) e aumentare le opportunità di sorpasso. In simulazione, la velocità media stimata è stata di 250 km/h, poco meno di quanto si fa a Monza! Come altri GP in Medio Oriente, anche questo si correrà in notturna, sotto un imponente impianto di luci artificiali a led.

Progettato da Tilke. Ross Brawn, managing director della Formula 1, ha partecipato attivamente alla realizzazione del layout di questa pista, il cui progetto è stato affidato al consulente storico: Hermann Tilke. Brawn si è detto molto soddisfatto del risultato finale e ha dichiarato: Svelare i dettagli di un nuovo circuito è sempre emozionante e quello di Jeddah, che ospiterà il GP d’Arabia Saudita, non fa eccezione. Abbiamo lavorato intensamente con il team di Tilke e il promotore della gara per dare vita a un tracciato in grado di offrire grande spettacolo. Il design tira fuori il meglio da un circuito cittadino moderno, con velocità elevate e diverse opportunità di sorpasso. Lo scenario è mozzafiato, direttamente sul Mar Rosso: non vediamo l’ora di vedere le vetture sfrecciare in pista, il prossimo dicembre.