L’occasione è di quelle speciali: è quasi impossibile, infatti, avere la possibilità di mettersi al volante di un’auto da Mondiale Rally, precisamente una Ford Fiesta WRC Plus, uscita dalla factory della M-Sport nel 2019 come ultimo esemplare della serie. Un’auto, quindi, del tutto analoga a quelle che hanno permesso a Sébastien Ogier di vincere due dei suoi sette titoli iridati, per la precisione nel 2017 e 2018, con il team di Malcolm Wilson. Il sogno è diventato realtà sulla pista di Vairano per Davide Fugazza, il più esperto in fatto di vetture ad alte prestazioni dei collaudatori di Quattroruote, grazie alla disponibilità di Daniele Porro della R+sport e Giacomo Luchi della GMA Racing che gestiscono e affittano a piloti privati questa vettura, e di Fabrizio Fontana, imprenditore e gentleman driver che partecipa al progetto e porta in gara questo “mostro”, affiancato, come navigatrice, da Simona Savastano. 

Esperienza unica. Della vettura di serie da cui deriva, la Fiesta WRC Plus conserva in pratica soltanto la scocca: il motore 1.6 EcoBoost è stato profondamente rivisto ed eroga 380 CV e 450 Nm di coppia. Quello che colpisce di più, però, è la sofisticazione aerodinamica della vettura, inaspettato su un’auto destinata alle corse su strada: del resto, con distacchi tra i top driver del WRC che ormai si misurano in decimi di secondo, ogni particolare dev’essere curato nei minimi dettagli. Come hanno potuto ben constatare Davide Fugazza e Lorenzo Facchinetti, autori di questo video.