Dopo la sconfitta contro il Milan, evidentemente Cristiano Ronaldo aveva bisogno di staccare la spina e pensare ad altro, almeno per un po’. Magari concentrandosi su qualcosa esclusivamente di rosso e non rosso-nero. Lunedì mattina, infatti, il giocatore della Juventus è arrivato in elicottero a Maranello, accompagnato da John Elkann e Andrea Agnelli, per visitare gli stabilimenti della Ferrari.

Con Leclerc e Sainz. L’attaccante portoghese ha potuto godere di un tour privato che lo ha condotto in diversi luoghi della fabbrica, come le linee produttive e il reparto corse, e ha incontrato alcuni membri della Scuderia Ferrari, tra cui il team principal Mattia Binotto e i due piloti, Charles Leclerc e Carlos Sainz, reduci dal weekend di gara in Spagna. CR7 ha anche regalato ai due ferraristi due maglie autografate e ha posato con loro per una foto insieme alla SF21, la monoposto di questa stagione di Formula 1.

Solo una visita? Il cinque volte Pallone d’oro, si sa, è un amante delle auto sportive e vanta una collezione in continua evoluzione, composta anche da diverse vetture del Cavallino, Suv ad alte prestazioni e altri modelli estremamente rari ed esclusivi, come la Bugatti Centodieci. Non è da escludere che la visita possa essere legata a un nuovo acquisto: il campione potrebbe essersi recato a Maranello per configurare una vettura, per seguirne l’assemblaggio o per finalizzare i dettagli di un nuovo progetto, magari una one-off.