L’intervento del Fleet&Toyota Professional Senior Manager di Toyota motor group Massimiliano Loconzolo al tavolo di apertura della terza edizione del F&B digital Event, con il titolo Rivoluzione imminente, come cavalcarla anche se non voluta?, ha suscitato nei partecipanti alcune domande proprio sulle scelte strategiche della Casa giapponese. Qui sotto le risposte a questi quesiti proprio di Loconzolo.

D. Toyota ha lanciato una vettura ad Idrogeno anche in Italia, ma non ci sono distributori. Come pensate abbia successo?
R. Siamo convinti del potenziale dell’idrogeno per favorire il processo di de-carbonizzazione della nostra società. Per diffondere l’utilizzo dell’idrogeno e la creazione di una rete di rifornimento per il trasporto su strada, nel 2014 Toyota ha introdotto sul mercato la Mirai, oggi giunta alla seconda generazione. In questa direzione, a livello globale applichiamo e condividiamo la nostra tecnologia con partner industriali su più ambiti di applicazione (camion, autobus, applicazioni nautiche e stazionarie, carrelli elevatori, etc.) e ad aprile 2019 abbiamo liberalizzato oltre 8.000 brevetti inerenti all’idrogeno, tra gli oltre 23.000 sulle tecnologie elettrificate nel nostro portafoglio, con l’obiettivo di contribuire concretamente alla diffusione di soluzioni di mobilità sostenibili, a beneficio della società intera. In linea con questo indirizzo, in Italia Toyota ha avviato una collaborazione con Eni per la creazione di nuove stazioni di rifornimento a San Donato Milanese (Mi) e nell’area metropolitana di Venezia, mettendo a disposizione la propria tecnologia fuel cell a idrogeno e il proprio know-how.

D. Come vi posizionate nel mondo flotte? Quanto sono importanti per voi?
R. La nostra quota nel mercato del noleggio a lungo termine è cresciuta gradualmente negli ultimi 5 anni fino a raggiungere il 4,5% del primo trimestre di quest’anno; segno di un investimento continuo dell’azienda nel cercare di soddisfare le esigenze di mobilità sostenibile anche delle flotte aziendali; grazie ad una rinnovata gamma di prodotti e a un team dedicato, per proporre e spiegare i nostri modelli alle aziende e agli altri soggetti del mercato. Oggi più dell’80% delle nostre vendite in questo canale è rappresentato dalla nostra tecnologia full hybrid, che oggi grazie all’ibrido di 4 generazione e alla nuova piattaforma TNGA è in grado di abbinare alte prestazioni a consumi ed emissioni estremamente ridotte. Le nostre vetture non necessitano di nessuna ricarica esterna e sono in grado di percorrere oltre il 50% del tempo a zero emissioni in città. Oltre ad allargare la nostra proposta elettrificata (oggi unico brand a poter offrire sul mercato full hybrid, plug in, elettrico e idrogeno) vogliamo continuare a crescere in questo mercato non solo incrementando le nostre quote di mercato grazie anche all’introduzione di un’ampia gamma di veicoli commerciali (Toyota professional il nostro brand Vcl lanciato lo scorso anno) ma offrendo pure soluzioni di mobilità sostenibile con il nostro nuovo brand Kinto, che offre, tra le altre, soluzioni come il car sharing e il car pooling.