L’Aston Martin sfrutta l’accordo siglato con la Formula Uno per creare una nuova serie speciale della Vantage. A pochi giorni dall’annuncio della partnership per l’utilizzo della Vantage come Safety Car del Mondiale, affiancata dalla DBX come Medical Car in alternanza con le cugine Mercedes-AMG, debutta infatti la Vantage F1 Edition, che sarà offerta con carrozzeria coupé e roadster, con consegne previste a partire dal prossimo maggio.

535 CV e assetto rivisto. La personalizzazione deriva direttamente dalle soluzioni studiate per la Safety Car con lo scopo di esaltare le doti di guida della vettura in pista. Per questo motivo il V8 4.0 biturbo è stato portato da 510 a 535 CV, con la coppia massima fissa a 685 Nm ma disponibile in maniera continuativa da 2.000 a 5.000 giri. Rispetto all’auto di serie, cambiano anche le tarature del software della trasmissione automatica a otto marce, dello sterzo e delle sospensioni. Inoltre sono state modificate le molle e gli angoli caratteristici sull’asse posteriore, per massimizzare il grip in pista. Per la prima volta sulla Vantage, poi, vengono utilizzati cerchi da 21″, che sfoggiano un’inedita finitura Satin Black diamantata e sui quali sono montati pneumatici Pirelli Pzero 255/35 e 295/30.

200 kg di downforce in più. Il pacchetto aerodinamico è stato sviluppato per aumentare sensibilmente la downforce: troviamo infatti lo splitter anteriore e l’ala posteriore, oltre a una serie di nuovi elementi del fondo, mentre il diffusore è rimasto quello standard. Rispetto alla Vantage comune, la F1 Edition offre 200 kg di pressione in più alla velocità massima (314 km/h per la Coupé, 305 km/h per la Roadster).